Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientameno
Es Alternanza scuola lavoro
Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientameno
Es Alternanza scuola lavoro
Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientameno
Es Alternanza scuola lavoro

 

La legge 107/2015 di cui all’art. 1, commi 33 ss, “ Buona Scuola”, ha inserito all’interno del sistema educativo del nostro paese l’alternanza scuola-lavoro, oggi PCTO, come metodologia didattica e quindi parte integrante del curricolo d’Istituto all’interno del suo Piano dell’offerta formativa. Il PCTO, a differenza delle esperienze di stage, assegna un ruolo determinante ai due soggetti chiamati a co-progettare l’intero percorso formativo: scuola e azienda, al fine di erogare azioni formative equivalenti a quelle dei percorsi istituzionali. Tutti i membri del Consiglio di Classe partecipano alla progettazione, al monitoraggio delle attività e alla valutazione delle competenze acquisite (pur con diversi gradi di coinvolgimento). Il Tutor interno designato dall’istituzione scolastica tra coloro che possiedono titoli documentabili e certificabili, svolge il ruolo di assistenza e guida degli studenti che seguono, con la collaborazione del tutor esterno, il corretto svolgimento del PCTO. Il Tutor aziendale è una figura chiave nello svolgimento dei percorsi. Ha il compito di accompagnare e supportare i giovani inseriti in azienda e garantire un’efficace integrazione tra la formazione esterna al luogo di lavoro e la formazione interna all’azienda.

La finalità generale del progetto è quella di realizzare la funzione di raccordo tra sistema formativo e sistema economico-produttivo con particolare riferimento al mercato del lavoro territoriale.

Gli obiettivi del progetto sono riferibili al conseguimento delle competenze che gli alunni devono possedere alla fine del quinto anno al cui raggiungimento devono concorrere congiuntamente le attività curriculari e quelle legate ai Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento.

Obbiettivi  :

  • Favorire l’acquisizione di capacità relazionali.
  • Fornire elementi di orientamento professionale.
  • Integrare i saperi didattici con saperi operativi.
  • Aiutare gli alunni nella loro maturazione sia personale che professionale.

Consiglio di Classe :

• Il Consiglio di Classe individua e assegna gli studenti alle aziende tenendo in considerazione le attitudini personali in relazione delle competenze da sviluppare nel percorso PCTO;

• Il Consiglio di Classe decide le modifiche nelle programmazioni di alcune discipline per consentire coerenza tra attività didattica ed esperienza in azienda;

• Il Consiglio di Classe predispone momenti di valutazione dell’esperienza mediante anche momenti di confronto in itinere con il tutor scolastico o con il Referente PCTO;

• Il consiglio di classe verificherà che gli alunni siano in possesso della certificazione sulla “Sicurezza nei luoghi di lavoro”. Nel caso contrario organizzerà con il tutor scolastico ed il referente l’accesso alla piattaforma MIUR per la certificazione degli alunni.

Referente :

• Il referente propone al Consiglio di Classe l’esperienza dal punto di vista dei contenuti e delle tempistiche;

• Il referente individua le aziende più consone per ospitare gli studenti;

• Il referente cura le fasi di attuazione dell’intervento, assegnando gli studenti alle aziende, curando la relativa documentazione;

• Il referente, prima dell’avvio di ogni percorso PCTO, avrà cura di informare i genitori degli alunni coinvolti per presentare l’esperienza e concordare le modalità logistiche dell’organizzazione.

Tutor interno :

• Il tutor interno segue il corretto svolgimento dell’esperienza nei luoghi di lavoro anche curando gli spostamenti e le difficoltà logistiche degli studenti;

• Il tutor interno consegna la modulistica di accompagnamento al tutor aziendale all’inizio di ogni percorso per le competenze trasversale e per l’orientamento;

• Il tutor interno concorda con il tutor aziendale eventuali correttivi.

Tutor esterno :

• Il tutor esterno informa lo studente sul rispetto delle regole aziendali;

• Il tutor esterno compila e aggiorna la modulistica;

• Il tutor esterno valuta l’apprendimento in azienda.

ASD Jonica Diving School
ASO JOMAR CLUB CATANIA
ASSOCIAZIONE TERRA AMICA
AUTOSCUOLE MONTAGNA-SCHEPIS s.a.s.
Blu Mar SRL
BLUFERRIES- Gruppo Ferrovie dello Stato
CANTIERI DEL MEDITERRANEO
CARONTE & TOURIST SPA
CATANIA CRUISE TERMINAL
Centro Surgelati srl – Acireale(Ct)
Comando Aeroporto dell’Aeronautica Militare di Sigonella
Compagnia Elettra TLC
Direzione Marittima – Catania
Ditta DRIVE – Catania
DITTA FAMOS
Ditta Nettuno di Milone P.zza Martiri della Libertà Catania
DN LOGISTICA – LOG ITALY S.R.L.S. – SONICA S.R.L.S
DN LOGISTICA S.r.l.
FUNZIONE PUBBLICA CGIL
G.M. IMPIANTI DI GIANNI MIANO
Grimaldi Euromed SPA
Gruppo Cento Sas
IGS S.R.L. IMPRESA SOCIALE
Istituto Duca degli Abruzzi
Istituto Duca degli Abruzzi
Ittica siciliana
La Tortuga
Lega Navale Italiana sez. Catania
MAREOMNIA DI BRISCHETTO S.r.l.
Marina di Riposto Porto dell’Etna SpA
MARINA MILITARE (MARINARSEN) AUGUSTA
MARINE ONE S.R.L.
NAUTEC SRL
NAUTICA ACIMAR SaS – Acireale
Nautica GLEM deli F.lli Galeno – CT Porto – vaccarizzo
NETTUNO SPORT di Milone C.
NICO SPA
Officina Vinciprova F. Catania
PORTO XIFONIA AUGUSTA SRL
R.F.I. Traghetti Ferrovie Stato
Rimorchiatori Augusta S.P.A.
Rimorchiatori Augusta S.P.A. -Sede di Catania
RUSSO SERVICE
SICILIA NUOTO SOCIETA’ SPORTIVA DILETTANTISTICA A R.I.
Tuttomare di Testa Antonino
UNICT
VALASTRO CONCETTO-Pesca Turismo